Corso di formazione internazionale Kohler

by
Corso di formazione internazionale Kohler

Si è concluso il corso di aggiornamento tecnico e formazione KOHLER, rivolto ai distributori di provenienza internazionale, svoltosi presso la sede SAIM di Buccinasco.
Il corso è stato coordinato dal Service Manager KOHLER Francesco Pitardi, con l’ausilio dello staff del reparto Service SAIM. Le due sessioni, svoltesi dal 11 al 13 e dal 16 al 18 ottobre 2017, hanno coinvolto più ditributori, dislocati sul territorio europeo e non solo. La formazione si è focalizzata sullo studio del controller DEC3500, che offre la possibilità di funzionamento in parallelo di più gruppi elettrogeni (anche monofase) grazie al sistema PGEN® brevettato da KOHLER.

SAIM sostiene il FAI

by
SAIM sostiene il FAI

Saim quest’anno ha deciso di sostenere il FAI – Fondo Ambiente Italiano attraverso l’adesione al programma di membership aziendale Corporate Golden Donor.

A fianco del FAI vogliamo realizzare un grande progetto di tutela che è anche un’ambiziosa sfida culturale: fare dell’Italia un luogo più bello dove vivere, lavorare e crescere i nostri figli. Il patrimonio paesaggistico e culturale, che il FAI salvaguarda e promuove, rappresenta infatti un capitale unico al mondo e la risorsa fondamentale su cui investire per far rinascere, sviluppare e valorizzare il nostro meraviglioso Paese. Grazie al sostegno dei suoi numerosi aderenti, sia privati cittadini che aziende, il FAI da oltre 40 anni tutela e gestisce ben 57 beni su tutto il territorio nazionale. Importanti insediamenti storici, artistici e paesaggistici salvati dall’incuria, restaurati, protetti e aperti al pubblico.

Ogni giorno il FAI si impegna a proteggere e rendere accessibili a tutti splendidi gioielli d’arte, natura e cultura disseminati nelle campagne, nelle città e sulle coste del nostro Paese; a educare e sensibilizzare la collettività alla conoscenza, al rispetto e alla cura dell’arte e della natura e a farsi portavoce delle istanze della società civile vigilando e intervenendo attivamente sul territorio.

Vogliamo un’Italia più tutelata e più bella.
Con il FAI lavoriamo per costruirla.

Salone di Genova: l’efficienza energetica

by
Salone di Genova: l’efficienza energetica

Ascomac Unimot prosegue nella missione del cantiere a impatto zero, nella sensibilizzazione alla gestione oculata delle materie prime e alla sostenibilità dei processi produttivi in termini ambientali. La sala macchine rappresenta un tassello portante di questo mosaico.
Da questo approccio culturale è scaturito un workshop tecnico focalizzato sulle tecnologie ad alta efficienza per l’economia dell’imbarcazione:
“L’efficienza energetica a bordo nelle sue varie declinazioni progettuali“, martedì 26 Settembre. Ore 15.
Gli onori di casa sono stati tributati da Ruggero Riva, Presidente Ascomac, e da Massimo Donà, Presidente Ascomac Unimot.
Primo contributo a cura di Cummins. Stefano Unali ha tratteggiato la rotta della formula diesel-elettrica. Michel Kozulic ha tessuto le lodi del Qsk 95, l’high-speed più potente in circolazione.
Francesco Pitardi di Kohler Power Systems ha descritto i plus dei gruppi in parallelo, col controller nuovo, PGen e load management.
Massimiliano Cotterchio, di ZF, ha centrato l’attenzione sullo Smart Command, il processore che ottimizza i sistemi a bordo, e sul sistema integrato.
L’lng. Gallo del Registro italiano navale ha affrontato le normative in essere nel settore, facendo chiarezza sulle limitazioni e sul ‘puzzle’ delle diverse aree applicative e territoriali.
Andrea Castagno di Ecospray ha descritto il retrofit di uno yacht per promuoverlo da Imo Tier 1 a Imo Tier 3. Scrubber e Denox: due parole alle quali la nautica deve assuefarsi.

http://dieselweb.eu/ascomac-unimot-position-paper-a-rimini-seminario-a-genova/

Nuova gamma gruppi elettrogeni Dynamica

by
Nuova gamma gruppi elettrogeni Dynamica

Debutta al 57° Salone Internazionale di Genova la nuova linea di gruppi elettrogeni Dynamica. Nuovo design, ingombro ridotto, nuovi motori e nuovo pannello di controllo. Quattro modelli pensati per le imbarcazioni medio-piccole con potenza massima erogata da 3 a 7,8 kW.

Nuovo CABLEMASTER CRM63 di Glendinning

by
Nuovo CABLEMASTER CRM63 di Glendinning

Dalla Stati Uniti arriva Cablemaster CRM63, un nuovo modello di avvolgicavo automatico per cavi di alimentazione da banchina, prodotto da Glendinning Marine – www.glendinningprods.com – e distribuito da Saim Marine (stand PAN 201) sul mercato italiano.
Ad estensione orizzontale e verticale, Cablemaster CRM63 permette di estendere ed avvolgere cavi di alimentazione da banchina da 20 metri a 3 conduttori della portata di 63A semplificando tutte le operazioni di collegamento e riavvolgimento. Il cavo scorre con grande facilità grazie al meccanismo brevettato che lo disimpegna non appena il cavo viene tirato. Quando è il momento di riavvolgere il cavo, basta premere l’interruttore elettrico servoassistito alimentato a 12 o 24 V.
Cablemaster CRM63 occupa un ingombro particolarmente ridotto – 37 x 29 x H 46,6 – e ha un peso totale di 28 kg, corrente nominale di funzionamento 5-7 A, con picchi di carico a 10 A. Su richiesta è disponibile anche telecomando per controllo a distanza, a 12 o 24 V, e un sensore di fine corsa una volta che il cavo è completamente riavvolto sulla bobina.
Cablemaster puo essere montato a pavimento, a paratia o a soffitto. Tutti i componenti sono idonei all’uso in ambiente marino.

Interceptor a “V” di ZIPWAKE

by
Interceptor a “V” di ZIPWAKE

Diventa più numerosa la famiglia degli interceptor firmati dalla svedese Zipwake, www.zipwake.com, che presenta una nuova linea con profilo a V.
La nuova linea di interceptor a V a montaggio centrale implementa la serie S dei correttori d’assetto tradizionali Zipwake ed è ideale per completare il gap nelle installazioni a bordo di barche con due fuoribordo, con piedi poppieri o con asse elica o con specchio di poppa con profilo a tunnel.

La gamma si compone di 4 modelli, in grado di essere montati su scafi con angolazione della sezione poppiera (deadrise) compresa fra 13 e 22 gradi, utilizzabili sia per nuove installazioni che in retrofit. La modularità della linea permette di sviluppare i nuovi progetti in totale libertà.

A seconda della forma dello scafo e del motore installato, gli interceptor a V possono essere impiegati da soli o in combinazione con quelli tradizionali aumentando in questo modo la flessibilità di installazione.

Gli interceptor a V consentono di ottenere una correzione dell’assetto ancora migliore grazie ad un’installazione quasi a tutto baglio, assicurando un’efficienza ottimale della portata poiché è sufficiente che la lama sporga 30 mm dallo scafo. Inoltre sono decisamente più reattivi dei correttori d’assetto tradizionali: permettono di intervenire in modo più rapido su qualsiasi forza agente sullo scafo per mantenere l’assetto desiderato con il risultato di performance più elevate, risparmio di carburante, comfort e sicurezza migliori.

Nuova installazione degli stabilizzatori elettrici eTRAC collaudata con successo a bordo di ISA Yachts 37m

by
Nuova installazione degli stabilizzatori elettrici eTRAC collaudata con successo a bordo di ISA Yachts 37m

Ancona, 31 luglio 2017 – si sono concluse con successo le operazioni di collaudo dell’impianto di stabilizzazione elettrico eTRAC installato a bordo del nuovo ISA 37m.

L’impianto è composto da attuatori eTRAC 300 e pinne da 1,6mq per stabilizzazione sia in navigazione sia all’ancora. L’impianto è stato installato con facilità dal cantiere e, successivamente al controllo dei collegamenti eseguito dai tecnici ABT-TRAC, sono stati eseguiti i settaggi e le prove a mare che hanno richiesto soltanto poche ore.

La nuova gamma eTRAC vedrà a breve la presentazione ufficiale del nuovo modello di attuatori eTRAC 250 studiato per pinne a partire da 0,48mq che copre quindi una gamma di imbarcazioni dalle dimensioni più contenute. I nuovi eTRAC saranno presentati ai prossimi saloni nautici di Cannes e di Genova allo stand SAIM

ASCOMAC UNIMOT al Seatec – Gnl e dintorni

by
ASCOMAC UNIMOT al Seatec – Gnl e dintorni

Qui Marina di Carrara.
“Cantiere a impatto zero. La filiera sostenibile per la propulsione e il trasporto navale: motori, combustibili alternativi, infrastrutture.” è il titolo del primo dei due convegni in calendario, sviluppato giovedì 30 marzo presso il padiglione E della fiera.
Al centro delle discussioni la sostenibilità ambientale.
Hanno fatto gli onori di casa il Dr. Massimo Donà e l’Ing. Ruggero Riva, hanno partecipato, tra gli altri, il Contrammiraglio Claudio Boccalatte e l’Ing. Luigi Grossi del Distretto ligure delle Tecnologie marine.
L’Ing Fabrizio Zaninello di INCOFIN, Gruppo Saim, ha puntualizzato “vizi e virtù” del gnl, anche in confronto agli altri combustibili fossili. Ha illustrato infine le ragioni di un efficiente sistema di filtrazione per evitare le complicazioni come l’avviamento difficoltoso a freddo, l’intasamento degli iniettori e l’aumento dei costi di iniezione.
Ricordiamo gli interventi dell’Ing. Carlo Belloni di Volvo Penta, la Dr.ssa Barbara Amerio di Amer Yachts, Stefano Martelli della svizzera Brugg e l’Avv. Dario Soria.

Training tecnici ZF

by
Training tecnici ZF

I corsi riguardanti i comandi elettronici ZF si sono svolti in sede ZF ad Arco di Trento e si sono focalizzati sulla linea Smart Command e sul nuovo JMS (Joystick Maneuvering System) ed hanno coinvolto oltre 30 tecnici specializzati di 20 centri autorizzati.
I corsi sono stati tenuti dal nostro Service Engineer Marco Oltolina con il supporto di Davide Mazzotta (responsabile Network SAIM) e dello staff ZF.
Oltre ad una sessione teorica, sono state effettuate delle prove in navigazione con la barca prova di ZF sul lago di Garda.

Training Tecnici in SAIM Marine

by
Training Tecnici in SAIM Marine

Si è concluso anche il secondo corso di aggiornamento tecnico riguardante la nuova gamma di gruppi elettrogeni marini Kohler 12 – 24kW , rivolto ai service dealer di 2° livello, svoltosi presso la sede di Buccinasco.

Il corso si è svolto dal 20 al 22 febbraio ed ha coinvolto 30 tecnici specializzati di 20 aziende dislocate sul territorio nazionale. Tenuto dal responsabile Service SAIM Marco Pezzuolo con il supporto del Service Manager KOHLER Francesco Pitardi, la formazione si è focalizzata sui nuovi generatori equipaggiati con motori KOHLER.

In particolare, sono state analizzate le caratteristiche di questa nuova serie, dalla nuova cabina di insonorizzazione allo studio nel dettaglio del nuovo e rivoluzionario controller DEC3500 che offre la possibilità di funzionamento in parallelo di più gruppi elettrogeni (anche monofase) grazie al sistema PGEN® brevettato da KOHLER.

Copyright © 2012 Saim SpA. All rights reserved. Sede Legale: Via L. B. Alberti 10, 20149 Milano – P.IVA 00847030152
Cap. soc: 2.160.000,00 € – R.E.A. Milano n. 807037 – Reg. Imp. n. 143011 Tribunale di Milano
Design PSWEB.it di Pierpaolo Sandroni | Sviluppo IoSviluppo.net di Roberto Calabrese